Setup Menus in Admin Panel

School.Dataninja.it

Dove sono i lavoratori del non profit

di Clara Attene, Lorenzo Mannella, Andrea Angeli

Carbonia-Iglesias, Pavia, Biella e Cremona sono le province italiane con la più alta percentuale di dipendenti nel settore non profit sul totale degli occupati. Parliamo di poco più 680 mila lavoratori, affiancati dagli oltre 4,7 milioni di volontari a titolo gratuito. In fondo alla classifica figurano invece Rieti (1,63%) e Napoli (1,49%). In questo ambito, la distribuzione non evidenzia differenze nette tra sud e nord, mentre in una parte delle province dell’Italia centrale la percentuale di addetti risulta decisamente più bassa rispetto alle altre regioni.

Al di fuori del non profit, la fotografia dell’occupazione data dal censimento Istat Industria e Servizi 2011 conferma una situazione in cui al Centro-Nord l’industria raccoglie la maggior parte degli occupati del territorio. Prato (88,84%) e Milano (88,71%) sono le due province dove si registra la più alta percentuale di occupati che lavorano nell’industria.

Per quanto riguarda gli enti pubblici, questi incidono sull’occupazione in modo più rilevante al Sud che nel resto d’Italia, probabilmente anche a causa dell’elevato tasso di disoccupazione locale. In particolare, le prime due province sono Enna (30,64%) e Ogliastra (29,63%). A livello nazionale, spiccano anche alcune province come Aosta (19,63%) e Bolzano (18,1%), entrambe caratterizzate dallo status di regioni a statuto speciale o province autonome, in cui un’elevata percentuale degli occupati è impiegata nel settore pubblico.

2 responses on "Dove sono i lavoratori del non profit"

Lascia un Messaggio