Setup Menus in Admin Panel

School.Dataninja.it

Social Network Analysis dei pagamenti del Comune di Bologna

di Carmine Caputo

Ingredienti necessari: i dati pubblicati dal Comune di Bologna relativi agli incarichi, gli appalti i contributi e i sussidi (li trovate online sul sito del Comune). Prendete i dati precedenti al giugno 2011 e buttateli via perché potrebbero essere andati a male. Sbattete gli altri con vigore fino ad ottenere una miscela più omogenea, e passateli in un colino molto sottile per eliminare gli errori e fare amalgamare i doppioni (due ottimi colini sono Google Refine e Open Refine). Fatto? A questo punto avrete l’elenco delle spese e i centri di spesa.

Cucinateli con per un’oretta a fuoco medio (se volete un consiglio per la cottura potete usare Gephi: si assorbiranno le transazioni che nel periodo non superano i 500 mila euro e che non danno sapore). La cottura è una fase particolarmente importante perché permette di portare in luce gustosissime relazioni e rapporti riservati ai palati più raffinati. Lasciate raffreddare e servite il dolce grafico condito con qualche considerazione: per esempio vi accorgerete che c’è una fragrante costellazione intorno all’Ufficio Gare, e questo fa molto bene alla salute perché vuol dire che c’è varietà di fornitori. Sulla croccante superficie troverete i rapporti con AUSL e ASP che saltano immediatamente agli occhi con i loro 32 milioni di euro ma tutto sommato si assaggiano volentieri (si tratta di enti che svolgono servizi istituzionali per il Comune).

Più indigesto potrebbe risultare il rapporto esistente tra l’Ufficio Entrate ed Engeneering, che con i suoi 25 milioni occupa una porzione considerevole della torta (senza contare delle altre filanti relazioni con Agenda Digitale che superano i due milioni di euro) e anche la fettona riservata ad Edison Energia che supera i 5 milioni di euro è sconsigliabile a chi ha problemi di peso.

Buon appetito.

0 responses on "Social Network Analysis dei pagamenti del Comune di Bologna"

Lascia un Messaggio