Setup Menus in Admin Panel

School.Dataninja.it

Applicazioni web: la forza di javascript a portata di mano con Nodejs

Il principale linguaggio di programmazione del web come strumento di uso quotidiano grazie a nodejs e al suo gestore di pacchetti npm.

Javascript è il linguaggio di programmazione del web moderno, quello che più di altri è alla base della sua spettacolare evoluzione degli ultimi anni, almeno nella sua parte più visibile a tutti, quella che vive all’interno della finestra di un qualsiasi browser (in gergo, lato client o client-side).

Javascript lato server

Pur essendo nato e sviluppato all’interno dei browser, ormai da un po’ di tempo è possibile usarlo come linguaggio di programmazione a se stante per scrivere programmi di qualsiasi tipo. Questo è possibile sfruttando solo la parte del browser che compila ed esegue il codice, senza tutto il resto (interfaccia grafica, interprete dell’html, ecc.).

La piattaforma più famosa in questo senso è Nodejs, basata su uno dei motori più efficienti sul mercato: il V8 di Chrome sviluppato originariamente da Google. Si tratta naturalmente di progetti interamente open-source, anche se supportati da aziende private (Nodejs per esempio dalla Joyent, anche se da poco è nato il progetto derivato io.js, proprio per divergenze sulle regole di governance).

Su Nodejs sono stati sviluppati molti strumenti utili allo sviluppo delle applicazioni web ed è bene quindi averlo a portata di mano, installato sul proprio computer, da usare all’occorrenza.

Installare Nodejs

La pagina ufficiale di download e installazione contiene tutti i link utili per ottenere la versione corretta di Nodejs per il proprio sistema operativo. Riassumo qui i principali passaggi per i sistemi più diffusi.


Devi solo scaricare ed eseguire l’installer ufficiale, verifica se la tua piattaforma è a 32 o a 64 bit e scegli il file .msi giusto. Il comando node sarà disponibile dal prompt dei comandi di Windows, ma avrai a disposizione anche un prompt dedicato. Se hai già installato Git e hai accesso quindi alla Git Shell come ti ho spiegato nell’unità dedicata, puoi ugualmente accedere a node da lì.


Puoi installare nodejs normalmente mediante il tuo gestore dei pacchetti, ma ti suggerisco di usare il più aggiornato repository ufficiale del progetto e non quello generico della tua distribuzione. Da shell per distribuzioni Debian-based:

Una piccola curiosità: in generale l’eseguibile di Nodejs è node, ma questo nome su Ubuntu potrebbe confliggere con un programma omonimo (che non c’entra nulla con javascript). Se non usi questo particolare pacchetto (che comunque è ormai stato rinominato ax25-node), la soluzione è installare anche il pacchetto aggiuntivo nodejs-legacy, che crea un collegamento simbolico nodenodejs e risolve il problema.


Devi solo scaricare ed eseguire l’installer ufficiale, unico per tutte le versioni di MacOSX. Il comando node sarà disponibile dal Terminale.


Installare il Nodejs Package Manager (npm)

Il package manager di Nodejs è già incluso nella distribuzione che hai appena installato. Forse però non è la versione più nuova disponibile, quindi ti consiglio prima di tutto di aggiornarla. Il processo vale per tutti i sistemi ed è anche divertente:  npm install npm -g.

Un programma che installa (in questo caso, aggiorna) se stesso! 🙂 L’opzione -g effettua l’operazione globalmente per tutto il sistema, per cui su sistemi Linux dovrai probabilmente anteporre il comando sudo per eseguire l’aggiornamento come super utente.

Nella prossima unità userai subito nodejs e npm per installare uno strumento davvero prezioso per lo sviluppo web, di cui non potrai più fare a meno: Bower, il package manager per il web.

Letture: 508