Setup Menus in Admin Panel

School.Dataninja.it

Social data storytelling: Introduzione

Le conversazioni sui social network generano dati che possono fornire elementi utili ai giornalisti, non solo in termini di contenuti in real time da luoghi lontani dalle redazioni dei giornali, ma anche, con uno sguardo più ampio, offire una fotografia di contesto su fenomeni sociali come elezioni, eventi culturali, crisi umanitarie, attivismo online, ecc. La diffusione di alcune parole chiave (o hashtag), temi, fotografie, campagne, spesso non sono un contorno alla notizia, ma la notizia stessa: perché i social network sono solo un altro luogo, online, dove accadono fatti.

Il corso si concentra sui dati di Twitter: imparerai a selezionare le informazioni che ti servono, raccoglierli (scraping), sistemarli, analizzarli, raccontare una storia.

Perché Twitter? Per cominciare da una comunità a circuito aperto (quando seguo i post di qualcuno, quell’utente non è obbligato a seguire anche me, come su Facebook), da cui spesso comincia la diffusione delle notizie, che vengono condivise in altri network. Twitter ha modificato il modo in cui si racconta (e si applica) la politica, anche a livello internazionale, e come si verificano le informazioni. Se sei un giornalista o lavori nella comunicazione, non hai scuse: conoscerne il funzionamento è d’obbligo.

 

Letture: 296